A Padova Nòva – Open Innovation Days

1Da venerdì 30 settembre a sabato 1 ottobre Padova si animerà nelle sue strade e nei suoi luoghi simbolo, per ospitare per la prima volta un festival “diffuso” dal carattere scientifico ma aperto assolutamente a tutti, dagli studiosi di fama mondiale al grande pubblico. Si tratta di Padova Nòva-Open Innovation Days, organizzato da Nòva24 in collaborazione con l’Università degli Studi di Padova: una due giorni di eventi pubblici in diversi luoghi della città in cui tutti – studenti, ricercatori, esperti mondiali, istituzioni, cittadini – saranno invitati a confrontarsi su tre temi legati dal filo rosso dell’innovazione e fondamentali per il presente e il futuro: il Cambiamento climatico, la Medicina del futuro e la Democrazia e informazione. Temi presenti anche nella rassegna del documentario scientifico “Nòva Docu” che sarà proiettata presso l’Auditorium dell’Orto Botanico di Padova (Prato della Valle, civ. 56).

“Nòva Docu” è una rassegna di documentari a tema innovazione unica nel suo genere – scienza, ambiente, tecnologia e medicina – che inaugura un percorso di ricerca, scoperta e divulgazione attraverso il linguaggio dell’audiovisivo, con l’obiettivo di uscire dalla nicchia dei tecnicismi di settore per mostrare al grande pubblico le scoperte, ma anche le grandi domande legate al futuro del nostro pianeta e comprenderle grazie alla semplicità delle immagini.

In occasione dell’inaugurazione di Padova Nòva – OID, che si terrà la sera di giovedì 29 settembre su invito, Nòva Docu ospiterà in anteprima la proiezione di “Resilience” con la presenza del regista James Redford, figlio di Robert Redford, specializzato nella documentazione delle “cause difficili da raccontare” e in particolare sulle sue due grandi passioni, ambiente e alla medicina. Il film sarà visibile anche nei giorni successivi di NÒVA DOCU.

Le due sere successive altre due importanti anteprime legate ai temi dell’innovazione e della tecnologia: la prima, il 30 settembre ore 21.00, è “Zero Days, un misterioso giallo-documentario di Alex Gibney, già conosciuto per il suo illuminante lavoro su Scientology. La pellicola, costruita come un thriller, svela l’incredibile storia del virus informatico Stuxnet, creato dal nulla nei laboratori dei servizi segreti statunitensi con l’obiettivo di penetrare all’interno di sistemi informatici nemici.

L’altra anteprima attesa sarà quella di Werner Herzog (1 ottobre, ore 21.00). Il grande regista tedesco, attraverso il suo ultimo documentario “Lo and Behold” (il film sarà nelle sale dall’8 ottobre), si interroga sulla storia e soprattutto sul futuro di internet. Un imperdibile viaggio d’autore nei segreti della tecnologia, faccia a faccia con il bello e il cattivo che n’è derivato, e ne deriverà.

A corollario di queste anteprime, saranno proiettati nei pomeriggi di venerdì 30 settembre e sabato 1 ottobre una serie di documentari italiani e stranieri selezionati con la collaborazione con il Festival Cinema Ambiente di Torino. L’accesso al pubblico è gratuito fino ad esaurimento posti.

Qui il trailer della rassegna: http://nova.ilsole24ore.com/oid/mediateca/nova-docu-innovare-che-spettacolo/

Per ulteriori informazioni sulla proiezione dei documentari in rassegna: http://nova.ilsole24ore.com/oid/novadocu/

Per maggiori informazioni su Padova Nòva-Open Innovation Days e per consultare il programma completo degli incontri e dibattiti: www.ilsole24ore.com/oid