Il piano è stato già approvato all’unanimità dal Parlamento il 3 agosto e prevede un codice delle leggi antimafia e di tutte le misure cautelari, oltre al potenziamento di quest’ultime per contrastare le infiltrazioni criminali soprattutto nel settore degli appalti pubblici. Fra le novità del Piano straordinario è compresa la previsione della tracciabilità tramite i conti correnti, dei pagamenti degli appalti pubblici per i lavori, i servizi e le forniture. Dunque tutti i contratti pubblici prevederanno un’apposita clausola in cui i fornitori si dovranno assumere obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here