Sembrerebbe che dietro al traffico internazionale di rifiuti si nasconda un nome eminente della mafia palermitana, si tratterebbe del boss latitante Matteo Messina Denaro. Lo hanno rivelato agli inquirenti delle fonti confidenziali. Sono 13 le società attualmente sotto inchiesta e i magistrati stanno verificando l’attendibilità delle fonti che hanno parlato del pericoloso mafioso latitante. Sequestrati 200mila kg di rifiuti speciali e denunciati tutti i titolari delle società per violazione delle misure sull’emergenza rifiuti in Campania e in Sicilia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here