La DIA di Catanzaro ha raggiunto con questa operazione, quota 120 milioni di euro confiscati alla ‘Ndrangheta poco più di un anno. Proprio oggi la Direzione Investigativa Antimafia ha operato un ulteriore sequestro di beni mobili ed immobili. I beni sono stati confiscati a Paolo Repepi, un 45enne ritenuto affiliato alla cosca dei Mancuso di Limbandi e a Carlo Drago un 46enne risultato sorvegliato speciale, già condannato per usura e ritenuto affiliato alle cosche del cosentino.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here