Con queste parole il ministro del lavoro, Maurizio Sacconi ha commentato l’aggressione occorsa al leader della CISL, Raffaele Bonanni, avvenuta l’altro ieri durante la festa del Partito Democratico. Secondo il ministro sarebbero molte le cosiddette scintille di terrorismo in Italia che rischiano di rallentare il processo della democrazia nel nostro stato.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here