Il questore di Reggio Calabria avrebbe giustificato la scelta per questioni di sicurezza pubblica. Pertanto ha autorizzato soltanto una funzione funebre strettamente privata per il boss Giueseppe Pesce ritenuto un esponente di spicco dell’omonima cosca di Rosarno. Pesce è deceduto lo scorso 13 settembre in ospedale a seguito di una malattia che lo aveva perseguitato da diverso tempo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here