Il CDA di UNICREDIT avrebbe offerto a Profumo, circa 2 milioni di euro di buonuscita, i quali probabilmente andranno in beneficenza a Don Colmegna. È arrivata dunque al capolinea l’avventura di Alessandro Profumo ai vertici di UNICREDIT, il Consiglio d’Amministrazione infatti, dopo una lunghissima seduta straordinaria, lo avrebbe messo definitivamente alla porta revocandogli tutte le deleghe girate di conseguenza al Presidente Dieter Rampl il quale ha ricevuto il mandato per proporre ed identificare un possibile successore. L’epilogo della vicenda per Profumo era atteso da diversi giorni, da quando cioè, è iniziato il tam tam mediatico sulle notizie relative alla scalata libica all’interno di UNICREDIT.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here