Il Procuratore di Reggio Calabria, Pignatone, si dice preoccupato della situazione che vige nella città fra attentati e minacce e dichiara: “Non sappiamo chi è il ‘puparo’, chi muove le fila della strategia eversiva in Calabria, chi piazza le bombe. E non sappiamo neppure cosa vuole dalle persone su cui pone gli ordigni alla Procura generale e sotto casa del Procuratore Generale Di Landro, su chi minaccia i magistrati, sta indagando la procura di Catanzaro, e spero in risultati concreti in tempi ravvicinati. A Reggio c’è una situazione estremamente preoccupante”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here