Il Comune di Mosca ha vietato per il quinto anno consecutivo il “gay pride” che doveva tenersi il prossimo 29 maggio nel centr citta’ per rivendicare il rispetto dei diritti degli omosessuali. Le associazioni che lo avevano organizzato, tra cui “Gay Russia”, hanno fatto sapere che ricorreranno in tribunale a Mosca e, nel caso, andranno fino alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo a Strasburgo.
Le motivazioni del divieto sono per “ragioni di sicurezza e rischi di turbare l’ordine pubblico”. Il Sindaco di Mosca, Iouri Lojkov, e’ considerato omofobo: a gennaio, per l’ennesima volta ha qualificato gli omosessuali come satanici, giurando che non avrebbe mai autorizzato una manifestazione gay nella capitale russa.

fonte aduc

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here