Per Nicola Paciullo, la Procura Generale di Catanzaro ha chiesto la conferma della condanna inflittagli a 30 anni di reclusione, per l’omicidio dell’imprenditore Antonio Perri. Paciullo è stato condannato a 30 in primo grado e il processo di secondo grado è tutt’ora in corso davanti alla Corte d’Assise d’Appello di Catanzaro. La sentenza definitiva è prevista per il 30 settembre prossimo. Paciullo è accusato di essere un affiliato alla ‘Ndrangheta e secondo i PM avrebbe ucciso l’imprenditore su mandato della cosca di Lamezia Terme.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here