Si tratterebbe di Nicla Pecunia, una 55enne dipendente dell’ufficio tecnico del Comune di Riomaggiore in provincia di La Spezia. Arrestata nell’ambito dell’inchiesta degli illeciti nel Parco delle 5 Terre, che ha portato in prigione anche il Presidente Franco Bonanini. Pecunia che era stata posta a provvedimento degli arresti domiciliari, è stata fra i primi interrogati dal GIP Brusacà e stando a quanto trapelato dall’interrogatorio, avrebbe ammesso tutte le contestazioni che le vengono rivolte.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here