Tra i 7 arrestati nello sventato furto nel caveau di una banca di Caserta, ci sarebbe anche Manlio Vitale, oggi 61enne ma che ancora viene considerato uno dei più stretti collaboratori del boss della Banda della Magliana, Maurizio Abbatino, nonché amico di Enrico de Pedis, capo della falange dei cosiddetti ‘Testaccini’. La presenza di Manlio Vitale, fa supporre agli inquirenti che il gruppo che voleva assaltare il caveau, sia legato a ciò che rimane della Banda della Magliana che tanto seminò terrore negli anni ’80 a Roma ed oltre. Da alcuni mesi gli uomini della Squadra Mobile capitolina, pedinavano i componenti del gruppo e ciò ha permesso di sventare il furto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here