L’ex vicepresidente della regione siciliana, Michele Cimino elemento di spicco del PDL locale, sarebbe indagato per concorso in associazione mafiosa ed è stato interrogato in Procura a Palermo. I PM contestano a Cimino di aver comprato i voti di Cosa Nostra e precisamente dalle cosche di Porto Empedocle e di Siculiana. Cimino ha commentato: “Sono dispiaciuto”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here