Edoardo vive un momento di crisi. E’ un compositore dotato di grande talento che, per circostanze caratteriali ed esistenziali, fatica ad accettare compromessi; la sua realtà creativa e lavorativa non lo soddisfa. La sua vita affettiva ne ha risentito pesantemente ed è anche a causa di questo che la sua capacità di sopportazione e di mediazione crolla. Ed è allora che Edoardo si prende una sorta di “periodo sabbatico”. Quando arriva in Spagna, è un uomo cinico, rompiscatole, stufo di se stesso e demotivato, incapace ormai di scrivere musica in cui si riconosca. L’impatto con quel piccolo paese, le sue donne, i suoi colori e sapori lo fa aprire di nuovo alla vita e alle emozioni, e gli fa ritrovare l’energia anche per comporre di nuovo la “sua” musica. Così come le donne che gli ruotano attorno, anche Edoardo compie un suo percorso di cambiamento. Quello che si instaura tra Edoardo e gli altri personaggi è una sorta di scambio terapeutico, che si attua soprattutto grazie al potere comunicativo della musica.

Titolo originale: Como estrellas fugaces
Durata: 95′
Regia: Anna Di Francisca

Cast: Miki Manojlovic, Maribel Verdú, Eduard Fernández, Laia Marull, Gloria Muñoz, Hector Alterio, Manuela Mandracchia, Ana Caterina Morariu, Antonio Resines, Serena Grandi, Neri Marcorè
Produzione: Heles Film Productions
Distribuzione: Mariposa Cinematografica

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here