Secondo il deputato del PD, Davide Faraone, una società di servizio per la Regione Sicilia, avrebbe assunto la figlia del boss Bontade, ucciso da dei rivali in una faida di mafia, insieme alla moglie, nel 1988. Nella società lavorerebbero la figlia del boss con suo marito e sempre stando a quanto afferma il deputato Faraone, la società in questione sarebbe quella che lui stesso ha definito ‘una protesi clientelare dell’UDC, ora PID’. Alle affermazioni di Faraone, ha risposto seccamente il Coordinatore del PID, Saverio Romano il quale ha dichiarato che Faraone è un mascalzone.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here