Sequestrati beni per un valore complessivo di 200 milioni di euro, fra appartamenti, ville, automobili e conti correnti. I beni erano riconducibili ad un imprenditore edile del palermitano, Francesco Civello, attualmente 76enne, che secondo gli inquirenti avrebbe riciclato gran parte del tesoro appartenuto all’ex Sindaco mafioso, Vito Ciancimino.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here