La Prefettura di Vibo Valentia ha vietato la festa a Sant’Onofrio in memoria del boss Antonino Bonavota, morto nel 1995. Il divieto è pervenuto direttamente dalla Commissione Prefettizia che attualmente regge il Comune di Sant’Onofrio che era stato precedentemente sciolto a causa di infiltrazioni mafiose. La festa per Bonavota era stata promossa dal figlio del boss. Il paese di Sant’Onofrio per il giorno di lunedì 24 ottobre, in cui si doveva tenere la festa, è stato presidiato da Polizia e Carabinieri affinché venisse rispettato il divieto imposto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here