A VENEZIA Sic@Sic – La terza edizione della sezione di corti di Settimana della Critica e Luce

Giunge alla terza edizione Sic@Sic, il “laboratorio” dedicato ai cineasti italiani di domani realizzato dalla Settimana della Critica, sezione autonoma della Mostra dedicata alle opere prime, con il contributo di Istituto Luce Cinecittà. Sette cortometraggi selezionati dalla sezione dei Critici cinematografici, in una mini-sezione da quest’anno a carattere competitivo, tra quelli realizzati da giovani autori  non ancora approdati al lungometraggio.

Le selezioni 2016 e 2017 di Sic@Sic hanno ospitato i film brevi di due autrici che l’anno successivo sono tornate proprio a Venezia con il primo lungometraggio: Valentina Pedicini nel 2017 e Letizia Lamartire, nel programma della SIC 2018.

Accanto ai film di autori del futuro, sono presentati anche come “Evento Speciale” cortometraggi di autori già conosciuti e in sintonia con il profilo artistico della SIC; i nomi in cartellone quest’anno comprendono film di Cosimo Alemà, Toni D’Angelo e Laura Luchetti con, tra gli altri e in ordine sparso, Piefrancesco Favino, Salvatore Esposito, Marco Giallini.

Ai brevi film di Sic@Sic è inoltre data la possibilità, dopo la prima mondiale al Lido, di viaggiare grazie a Luce-Cinecittà in festival e rassegne internazionali tra i più importanti. Un ulteriore ponte oltreconfine tra la produzione di breve durata e i progetti di più lungo respiro.

La terza edizione di SIC@SIC (Short Italian Cinema @ Settimana Internazionale della Critica) propone una selezione competitiva di sette cortometraggi di autori italiani non ancora approdati al lungometraggio, e tre eventi speciali fuori concorso, tutti presentati in prima mondiale. I cortometraggi vengono programmati all’interno della 33. Settimana Internazionale della Critica. La selezione è curata dal Delegato Generale Giona A. Nazzaro con i membri della commissione di selezione Luigi Abiusi, Alberto Anile, Beatrice Fiorentino e Massimo Tria. Il programma nasce dalla sinergia fra il Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani (SNCCI) e Istituto Luce-Cinecittà, ed è una delle iniziative per il supporto allo sviluppo del nuovo cinema italiano e per la promozione dei giovani autori.

I PREMI

I sette cortometraggi in concorso competono per i seguenti premi, assegnati da una giuria composta dai membri della Woche der Kritik (Settimana della Critica di Berlino), guidati da Michael Hack:

  • Premio al Miglior Cortometraggio

offerto da Frame by Frame e consistente in servizi di post-produzione per il prossimo cortometraggio del regista premiato.

  • Premio alla Migliore Regia

offerto da Stadion Video e consistente nella realizzazione dell’edizione inglese sottotitolata per il prossimo cortometraggio del regista premiato.

  • Premio al Miglior Contributo Tecnico

offerto da Fondazione Fare Cinema e consistente nella partecipazione all’edizione 2019 del Corso di Alta Formazione Cinematografica in Regia “Fare Cinema”.

IL PERCORSO DEI CORTI SIC@SIC

Dopo l’anteprima a Venezia, il dipartimento Promozione Internazionale Cinema Contemporaneo di Istituto Luce-Cinecittà offrirà ai cortometraggi presentati in concorso a SIC@SIC varie opportunità di promozione a livello internazionale attraverso una serie di iniziative e festival, come la Mostra de Cinema Italià de Barcelona (sezione Concorso Cortometraggi), in programma a dicembre 2018 in Spagna. Inoltre, i corti saranno messi a disposizione dei professionisti di settore attraverso le piattaforme online Festival Scope Pro e Italian Short Film Video Library – strumento di promozione del cortometraggio italiano realizzato dal Centro Nazionale del Cortometraggio in collaborazione con Istituto Luce-Cinecittà – e a fine novembre 2018, parteciperanno al TSFM – Torino Short Film Market, organizzato dal Centro Nazionale del Cortometraggio.

I sette corti selezionati nel 2017, dopo essere stati presentati alla seconda edizione di SIC@SIC, hanno viaggiato nel mondo e, in poco più di nove mesi, hanno già partecipato a quasi settanta fra festival e rassegne cinematografiche – tra cui Karlovy Vary, New York, IDFA, Bilbao, Linz – raccogliendo quasi venti premi tra cui il Nastro d’Argento – Corti del Futuro, il premio per il Miglior Corto ad Arcipelago Film Festival e quello per Best Female Director ai London Independent Film Awards. Alcuni registi della “classe” 2017 hanno già realizzato o stanno lavorando al loro primo lungometraggio.