Il fatto è accaduto mercoledì 27 ottobre, quando una telefonata è stata ricevuta dal centralino della redazione del quotidiano Nuovo Corriere di Firenze in cui una voce maschile ha esordito dicendo: “Compagno giornalista” e dopo tutta una serie di minacce di morte nei confronti di dirigenti di aziende di Firenze, il terrorista ha concluso la conversazione dicendo: “Siamo le nuove Brigate Rosse”. Avvertita immediatamente la DIGOS che ha subito aperto le indagini trattenendo alcuni agenti all’interno della redazione per almeno un paio di ore.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here