36 Torino Film Festival: PROCESSO A CATERINA ROSS di Gabriella Rosaleva

Il testo del film riproduce esattamente i verbali del processo svoltosi nel 1697 a Poschiavo-Brusio (Confederazione svizzera) contro Caterina Ross, una contadina di trentadue anni, di religione riformata, figlia e nipote di «strie» e a sua volta accusata stregoneria. Il processo è girato nel chiuso di un capannone industriale totalmente abbandonato adiacente a una stazione ferroviaria. La parte riguardante i testimoni d’accusa è girata in esterni in alta montagna. Processo a Caterina Ross, il primo lungometraggio di Gabriella Rosaleva, è stato presentato nel 1982 in occasione del 1° Festival internazionale Cinema Giovani, nella sezione Opere prime. Il restauro digitale del film è stato realizzato nel 2018 dal Museo Nazionale del Cinema di Torino e dal Centro Sperimentale di Cinematografia (Cineteca Nazionale e Archivio Nazionale Cinema d’Impresa) con il contributo di Equilibra.

Nazione: Italia
Anno: 1982
Durata: 79′

Sezione:
– FESTA MOBILE/EQUILIBRA

Cast and Credits
regia, soggetto, sceneggiatura/director, story, screenplay
Gabriella Rosaleva
assistente alla regia/assistant director
Giovanni Barbieri
fotografia/cinematography
Renato Tafuri
montaggio/film editing
Anna Napoli
suono/sound
Hubert Myhius, Pippo Ghezzi
interpreti e personaggi/cast and characters
Daniela Morelli (Caterina Ross), Massimo Sacilotto (voce del podestà/voice of podestà)
produttori/producers
Mariella Meucci, Emanuela Piovano
produzione/production
S.A.S Cinema Varese