Nel 2019 il Museo Boijmans Van Beuningen chiude per lavori di manutenzione e ristrutturazione. Fino al 26 maggio 2019 sarà ancora possibile visitare alcune mostre, tra cui una grande esposizione dedicata al Bauhaus, e ammirare una selezione delle più importanti opere del museo nell’edificio realizzato da Bodon (la moderna ala sinistra). A partire da giugno 2019 il museo sarà chiuso e gran parte della collezione verrà esposta in sette musei dei dintorni nell’ambito di un’iniziativa intitolata “Boijmans next door”.

Collection Highlights: 9 febbraio – 26 maggio 2019

Dal 14 febbraio l’edificio principale Van der Steur chiuderà e la collezione del museo verrà spostata in un allestimento più piccolo, negli spazi del museo progettati dallo studio Robbrecht en Daem. Tra i dipinti selezionati alcuni capolavori come “La Torre di Babele” di Pieter Bruegel e “Il Venditore Ambulante” di Jheronimus Bosch.

Boijmans Next Door: giugno 2019 – 2022

Durante i lavori di rinnovo, il cui inizio è previsto il prossimo giugno per la durata di sette anni, moltissime opere del Boijmans rimarranno comunque visbili e saranno ospitate in numerosi musei di Rotterdam, come il Tax and Customs Museum, Chabot Museum, Kunsthal Rotterdam, Maritime Museum, Museum Rotterdam, Stedelijk Museum Schiedam e il Wereldmuseum.

Una delle prime mostre di questa iniziativa sarà ‘Picasso on Paper’ al Kunsthal di Rotterdam che inizierà a Febbraio in concomitanza con l’annuale fiera Art Rotterdam. La collezione di libri e manoscritti del museo verrà invece trasferita agli Archivi Civici della città. Nel frattempo proseguirà invece la costruzione del Depot Boijmans van Beuningen, il primo magazzino d’arte accessibile al pubblico al mondo. L’inaugurazione è prevista per la fine del 2020/inizio 2021.

https://www.boijmans.nl/en/boijmans-next-door

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here