Francesco, padre quarantenne in attesa del ritorno della moglie e Anita, promettente pianista di successo imprigionata nel rapporto paterno. Sono i protagonisti della nuova commedia “Forse è Solo Mal Di Mare” diretto da Simona De Simone, in uscita nelle sale italiane il 23 maggio prossimo.

Francesco ha gettato l’ancora sull’isola di Linosa dopo aver abbandonato una promettente carriera per amore. Ma ben presto si ritroverà da solo con la figlia Anita, una ragazza impegnata a rincorrere il proprio sogno ma che è cresciuta in fretta dopo l’allontanamento della madre e che al contempo soffre per le debolezze del padre, un uomo perso nel disincanto della vita e dell’amore. Una donna e una lettera entreranno all’improvviso nella vita dei due insegnando loro a reagire, a prendere decisioni nonostante la paura di sbagliare e a guardare con occhi nuovi i propri cari e la stessa isola, tanto amata e tanto odiata.

Il film, prodotto dalla pratese Cibbè Film, nato da un’idea di Matteo Querci e scritto da Tommaso Santi, è ambientato nella suggestiva isola di Linosa, in Sicilia, e vede la partecipazione di attori di eccellenza come Maria Grazia Cucinotta, Paolo Bonacelli, Barbara Enrichi, Annamaria Malipiero, Orfeo Orlando, Patrizia Schiavone, Cristian Stelluti, Francesco Ciampi e Beatrice Ripa.

SINOSSI                                                                                                                          Francesco, ex fotografo, è un uomo di quarant’anni, toscano, che dopo aver girato il mondo diventa pescatore a Linosa per amore di Claudia, la stessa che, dopo diciassette anni di matrimonio abbandona la famiglia in cerca di una vita fuori dall’isola. Anita ha diciassette anni, è la figlia di Francesco e di Claudia, vive la sua vita con i compagni del liceo scientifico coltivando il sogno di diventare pianista. Francesco e Anita non possono fare a meno l’uno dell’altra ma le cose cominciano a cambiare quando la ragazza fa richiesta di iscrizione al conservatorio di Lugano e con l’arrivo della nuova insegnante, Laura. Le vicende personali del padre e della figlia si intrecciano nell’attesa di una risposta che potrebbe cambiare le loro esistenze, tra riflessioni e ferite personali, sorprese e colpi di scena. Sullo sfondo una Linosa quasi deserta, fotografata in una stagione non turistica, animata dal mare a volte calmo e a volte mosso come gli animi dei pittoreschi abitanti occupati nelle loro esilaranti routine, con le loro indelicate attenzioni ma sempre pronti all’accoglienza.

CIBBÈ FILM (produzione)                                                                                                  Cibbè Film nasce dalla passione per il cinema di alcuni imprenditori tessili pratesi, Alessandro Aiazzi, Stefano Betti, Alessia Matteini Bresci e Roberto Gualtieri. Cibbè Film rappresenta, a tutti gli effetti, un esempio della storica capacità imprenditoriale tessile pratese di aprirsi ad altri settori, in una città che si modifica con incredibile velocità puntando tutto sulla qualità e sullo sviluppo economico e professionale del territorio locale e nazionale.

SIMONA DE SIMONE (regista)                                                                                          Simona De Simone, in arte Nuanda Sheridan, nasce a Nardò, in provincia di Lecce, nel 1985. Studia regia e recitazione teatrale per poi formarsi in regia cinematografica. Inizia a lavorare sui set come aiuto regia, prima di scrivere e dirigere il cortometraggio “Satyagraha”, risultato del suo percorso artistico e spirituale, premiato in Italia e all’estero ed esposto nel Museo d’Arte Verbeke in Belgio. Successivamente le viene affidata la regia del suo primo lungometraggio  “Forse è Solo Mal Di Mare”, film per il grande schermo prodotto da Cibbè Film. Attualmente è coinvolta come aiuto regia per la serie La Effe “Fuoco Sacro” e porta avanti la scrittura del suo prossimo film dal titolo provvisorio “Secondo Isaia”.

MATTEO QUERCI (da un’idea di)                                                                                      Regista pratese, comincia il suo percorso firmando video corporate per alcune tra le più prestigiose multinazionali come Nestlè, General Electric, Tetrapak, Korber e altre aziende di spicco nazionali ed estere, prima di impegnarsi in ambiziose produzioni cinematografiche. Realizza il corto “La Vita è tutto”, finalista ai David di Donatello 2012, “Boulevard des Italiens”, selezionato al Festival di Cannes e ai David di Donatello 2015. “Forse è Solo Mal Di Mare” è il suo primo progetto di lungometraggio.

CAST ARTISTICO (in ordine alfabetico)

Paolo Bonacelli (Calogero)                                                                                             Calogero è un anziano pescatore muto. Vive le sue giornate seduto su una sedia accanto alla pescheria dell’isola. Osserva le vicende dei protagonisti ed è la voce narrante che accompagna tutto il film.

Francesco Ciampi (Francesco)                                                                                     Francesco è il protagonista del film. Un fotografo che gira il mondo per catturarne bellezza, miseria e drammi, prima di fermarsi a Linosa. Qui conosce Claudia e dal loro amore nasce Anita. Francesco è un padre e un uomo alle prese con attese, difficoltà e un nuovo incontro che lo porta a credere di poter ricominciare ad essere felice.

Maria Grazia Cucinotta (Claudia)                                                                                    Claudia è un’affascinante donna e madre di quarantadue anni che, stanca della propria vita, decide di andare via da Linosa, pur consapevole di essere considerata egoista. Scappa per l’istinto di una donna che, dopo quarant’anni vissuti in una piccola isola in mezzo al Mediterraneo, vuole provare a vedere cosa c’è dall’altra parte del mare, in un mondo pressoché sconosciuto.

Barbara Enrichi (Elena)                                                                                                    Elena è la sorella di Francesco. Lavora a Prato e vive insieme al padre. Distratta, senza filtri e impicciona, si intromette spesso nella vita del fratello, provando ad aiutarlo in un modo un po’ bizzarro e spesso fuori luogo.

Annamaria Malipiero (Laura)                                                                                          Laura è una insegnante semplice e raffinata di trentacinque anni, molto carina e gentile. La proposta di un trasferimento di sei mesi a Linosa diventa per lei pretesto e occasione per cominciare una nuova vita e lasciarsi il passato alle spalle. Sebbene corteggiata da quasi tutti gli uomini dell’isola, finisce per avvicinarsi a Francesco, immaginando di iniziare una nuova relazione insieme a lui.  Questo la porterà ad avere un rapporto confidenziale anche con Anita, figlia di Francesco e sua studentessa.

Orfeo Orlando (Amedeo)                                                                                                 Amedeo è il personaggio più stravagante dell’isola. Un ragazzo bizzarro e  fuori dal comune che tende a rendere divertenti tutte le semplici circostanze quotidiane. Il suo sogno è quello di diventare lo speaker dell’isola. Si invaghisce della nuova insegnante e architetta una strategia “infallibile” per conquistarla.

Beatrice Ripa (Anita)                                                                                                        Anita è una diciassettenne brillante, nata e cresciuta sull’isola. Attende i risultati dell’ammissione da una prestigiosa scuola di musica di Lugano a cui ha inviato la sua candidatura perché sogna un futuro da pianista lontano dall’isola. Ma a volte anche i sogni fanno paura e Anita si ritrova ferma davanti ad un bivio: andare via o restare.

Patrizia Schiavone (Teresa)                                                                                              Teresa è la suocera di Francesco, nata e cresciuta sull’isola. In un momento di confusione, dovuto all’abbandono della famiglia da parte di sua figlia Claudia, si ritrova ad essere un punto di riferimento sia per il genero che per la nipote. Per quest’ultima, Teresa mette a disposizione un pianoforte per gli studi di Anita.

Cristian Stelluti (Nino)                                                                                                      Nino ha circa trentacinque anni ed è il pescatore più bello e marpione di Linosa. L’arrivo di Laura sull’isola rappresenta l’ennesima occasione per tirare fuori tutto il suo savoir faire.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here