LA SCOREGGIA SOVRANISTA: Salvini, Meloni e “L’amico del cuore” Orban

Cucù siamo sempre noi...

In Ungheria, uno dei primi effetti dei “pieni poteri” all’illuminato sovranista Orban è che tra le priorità mette la discriminazione dei transgender vietando il cambio di sesso sul documento d’identità.

L’idea ha tutto l’intelligenza tipica di un sovranista, così il Coronavirus evita di confondersi sul sesso di chi deve contagiare. Evitiamo confusione! Sia chiaro, per la peppa!

Tanto per dire: Orban è un “amico di Salvini”. E la Meloni? Sicuramente vi state chiedendo come la pensa la Meloni su questo argomento: la sua opinione è “sti cazzi”. La Meloni che ricordiamo a contribuito diffondere la fake new del Covid-19 costruito in un laboratorio cinese, trova giusto “prendersela” con chi limita la diffusione di menzogne pericolosissime, invece che con l’amico razzista ed omofobo, Orban. La scoreggia sovranista, come sempre parte dal basso verso l’alto, risale come una supposta.. ed ecco che approda nelle parole della Meloni: “La sedicente task force anti fake news del governo credo che stiano limitando le libertà con eccessiva disinvoltura”. 

Mascherine firmate Fratelli d’Italia, una iniziativa che rimmaà nella storia: se le indossi puoi sentire l’odore della scoreggia sovranista. (non è satira e neanche una fake, anche se sembra entrambe le cose…)