Per mettere un freno all’immigrazione illegale e soprattutto al narcotraffico, Barack Obama ha deciso di inviare 1.200 soldati della Guardia nazionale alla frontiera con il Messico.
Il piano – scrive il quotidiano spagnolo El Pais – fa parte di una strategia della Casa Bianca per impedire l’applicazione della legge contro i clandestini in Arizona e provvedimenti simili allo studio in altri Stati americani frontalieri. Rivolgendosi ai membri repubblicani del Congresso, in maggioranza favorevoli alla proposta dell’Arizona, il presidente ha detto di condividere le preoccupazioni dei cittadini americani per i disordini e la violenza indotti dall’immigrazione illegale, ma ha insistito sul fatto che gli strumenti prospettati non sono adeguati a risolvere il problema.
Oltre all’invio di militari, la strategia del governo federale prevede una serie di altri interventi cui sono stati destinati 500 milioni di dollari.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here