Il coordinamento dei garanti dei detenuti nelle carceri italiane ha messo a punto uno schema di reclamo per denunciare la situazione degli istituti di pena e per richiedere l’intervento del magistrato di sorveglianza. Lo stesso ricorso sara’ presentato alla Corte europea dei Diritti dell’uomo. Il reclamo, che sara’ diffuso tra i detenuti nei prossimi giorni, riguarda le condizioni di detenzione e il sovraffollamento.
‘Governo, maggioranza ed opposizione – si legge nel documento diffuso dal garante del Comune di Firenze, Francesco Corleone – si rifiutano di prendere atto che il sovraffollamento nelle carceri e’ dovuto alla presenza di oltre il 33% di tossicodipendenti e che se si calcolano i detenuti reclusi per violazione della legge sulle droghe (detenzione o piccolo spaccio) si supera il tetto del 50%’.
Intanto Corleone e’ sceso in sciopero della fame ieri per contestare ‘la chiusura del carcere di Empoli (Firenze) e lo stop dell’esperimento di un carcere transgender. Il silenzio del ministro Alfano – scrive in una nota Corleone – e’ offensivo’.

fonte aduc

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here