La storia di sei teenager inglesi “difficili” che frequentano una scuola di danza. I giovani si interrogano sulla propria sessualità e le lezioni di ballo diventano incontri terapeutici  sulla diversità, sui sentimenti repressi, sulla paura del coming out e su come confrontarsi con gli altri. Prendendo spunto dall’ “essere o non essere” shakespeariano, il film gioca con gli stereotipi legati all’identità sessuale (ma anche alle etnie) brillantemente sovvertiti: nessuno dei ragazzi è, in realtà, quello che sembra. Il progetto è prodotto da Stonewall (un’organizzazione inglese per l’eguaglianza dei diritti dei gay) per promuovere nelle scuole l’educazione contro il bullismo. Strizzando un occhio a “Glee”, il regista/performer Rikki Beadle-Blair, già noto per aver diretto la serie tv “Metrosexuality”, qui nel ruolo dell’insegnante, traspone il precedente spettacolo teatrale esplorando il concetto di omosessualità con un gioioso omaggio al ritmo, alla recitazione, alla danza, alla vita.

regia

Rikki Beadle-Blair

sceneggiatura

Rikki Beadle-Blair

montaggio

Edmund Swabey

interpreti

Rikki Beadle-Blair, Ludvig Bonin, Jay Brown, Sasha Frost, Stephen Hoo, Duncan MacInnes, Lydia Eleni Toumazou

produttore

Carleen Beadle, Rikki Beadle-Blair, Diane Shorthouse

produzione

Team Angelica

distribuzione

Stonewall

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here