Il 29 aprile nella stazione di autobus della cittadina di Zihuatengo, stato di Guerrero, 480 chilometri a sud ovest di Citta’ del Messico, sono stati trovati i resti di quattro decapitati. Le teste sono state messe in fila, con accanto messaggi minacciosi attribuiti a Joaquin El Chapo Guzman, l’inafferrabile leader del narcocartello di Sinaloa.

fonte aduc

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here