Il nero prima di varcare la soglia, pareti bianche e luci soffuse all’interno, in sintesi la cornice dell’opera “Dark Wave”, doppia videoinstallazione site specific, ovvero pensata e contestualizzata in questo preciso spazio espositivo, il Cardi Black Box di Milano; artefice l’artista e fotografa americana Lina Bertucci.

Il 4 maggio alle ore 19.00 si è inaugurato questo video-ritratto, alla presenza di un folto pubblico di appasionati e di qualche personaggio televisivo, come uno dei concorrenti del Grande Fratello 11, la biondissima Olivia, oppure la sorella del Presidente dell’Inter, Bedy Moratti.

Quello che appare immediatamente allo spettatore è lo sguardo fisso e penetrante dei protagonisti ripresi, una serie di giovani, appartenenti al mondo buio e “sommerso” del “dark vampiresco”. 2 minuti di video per ogni teenager, senza una regola da seguire, una posa da mantenere, solo il proprio viso, il proprio look, la propria anima irrequieta. I pochi e quasi impecettibili movimenti della testa e delle spalle creano inquietudine perchè illudono di poter dialogare e interagire con i protagonisti reali di questa videoinstallazione e non di avere di fronte un semplice ritratto inanimato. E’ questa la vera essenza del lavoro dell’artista statunitense, quello di correre lungo il filo sottile che separa fotografia e ripresa video, impressione e verità.

Scopo della Bertucci è quello di esplorare i margini e gli spazi recondi dell’universo giovanile in una città come New York.

LINA BERTUCCI – “DARK WAVE” c/o Cardi Black Box, C.so di Porta Nuova 38 Milano mercoledì 4 maggio – sabato 21 maggio 2011

Fonte: Noisymag

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here