Si terra’ a Roma giovedi’ prossimo, la conferenza stampa di apertura di “In marcia per la vita – Liberi dalle droghe”, che dara’ il via alla staffetta nazionale che tocchera’ tutte le regione italiane.
Il progetto, finanziato dal Dipartimento per le Politiche Antidroga, e’ stato realizzato in collaborazione con l’Istituto del Credito Sportivo, l’Associazione Nazionale di Promozione Sportiva nelle Comunita’ e il Comitato Olimpico Nazionale.
La marcia, che attraversera’ tutto il territorio nazionale e vedra’ protagonisti maratoneti e bikers provenienti dalle Comunita’ di recupero, rappresenta l’occasione per portare nelle strade la testimonianza di migliaia di ragazzi in programma terapeutico, in mezzo alla gente e, attraverso lo sport, per riscoprire emozioni e gioie perdute a causa del consumo di droghe.
La staffetta prendera’ il via contemporaneamente da Trieste e da Marsala il 14 maggio, per concludersi il 3 giugno a Roma. I 3.000 km saranno distribuiti su 35 tappe, in corrispondenza delle quali si daranno il cambio utenti e operatori delle Comunita’ Terapeutiche. Le tappe saranno contornate da manifestazioni culturali e musicali, momenti di sensibilizzazione e informazione, occasioni di aggregazione sociale.
“Abbiamo accolto e sostenuto con molto piacere – afferma Giovanni Serpelloni, capo del Dpa – l’idea di questa marcia, che simbolicamente rappresenta il percorso svolto dai pazienti all’interno delle comunita’ finalizzato al miglioramento della propria vita attraverso l’impegno e l’esercizio. L’iniziativa ha inoltre come obiettivo quello di sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi della droga e della tossicodipendenza ma anche di unire in un unico abbraccio ed intento di lotta alla droga le comunita’ e i centri pubblici e privati che sono impegnati quotidianamente nel recupero dei nostri ragazzi”.

fonte aduc

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here