Il Garante per la protezione dei dati personali ‘ha aperto un’istruttoria in merito al questionario somministrato ai candidati che partecipavano alla selezione per il reclutamento di un dirigente tecnico presso l’Aler di Brescia, che, come riportato dalla stampa, sembrerebbe contenere anche domande sulle abitudini e i costumi sessuali’.
Il caso era stato denunciato ieri da Mirko Lombardi, consigliere del Cda dell’Aler (Azienda lombarda per l’edilizia residenziale) di Brescia.
Il Garante, spiega una dell’organismo guidato da Francesco Pizzetti, ‘intende verificare la liceita’ del trattamento dei dati dei candidati effettuato dall’Aler e dalla Cispel Lombardia, la societa’ alla quale era stata affidata la selezione degli aspiranti dirigenti’

fonte aduc

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here