L’uomo, un pregiudicato, Luigi Mari di 37 anni, è ritenuto affiliato al clan degli scissionisti di Secondigliano ed è stato arrestato dai carabinieri dopo che da gennaio si era reso irreperibile. L’uomo è stato trovato dai militari dell’arma dei carabinieri mentre si trovava nella sua abitazione di Ghisleri a Napoli, gli agenti che hanno fatto irruzione nella sua casa, gli hanno notificato il decreto di fermo, precedentemente emesso dalla direzione distrettuale antimafia. Al pregiudicato vengono contestati reati come: usura e riciclaggio oltre che associazione mafiosa.