Il monte Faito come la Colombia. La denuncia arriva dal sindaco di Gragnano (Na), Annarita Patriarca: ‘I contadini delle nostre terre sono stati minacciati dai clan. Prima qui si coltivava il grano, ora la droga’. A quanto racconta ‘Il Mattino’ in un ampio reportage, ‘le terre lungo i pendiii sono state trasformate in piccole piantagioni di canapa indiana e in orticelli di marijuana casalinga’, nonostante i carabinieri in questi anni abbiano fatto centinaia di sequestri e stilato raffiche di denunce.
D’altra parte, il business e’ buono. C’e’ chi racconta: ‘Un vero affare senza rischi, lassu’ non li vede nessuno. Per scoprirli serve l’elicottero’. E ancora chi spiega che a coltivare canapa indiana e marijuana sono ‘i caprai delle montagne’ con una tecnica ben precisa: ‘Recintano un terreno, ci allevano gli animali e sul letame piantano la droga’.

fonte: aduc