L’assemblea nazionale del Nicaragua ha ratificato la Convenzione 169 dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO): l’unico vero e proprio strumento legislativo esistente in difesa dei popoli indigeni. Gli stati che l’hanno sinora adottata sono 22.

La Convenzione ILO 169 riconosce i diritti alla terra e all’autodeterminazione dei popoli indigeni e tribali di tutto il mondo e stabilisce una serie di standard e principi vincolanti in materia. Ratificando la Convenzione, il Nicaragua si è impegnato a rispettare e applicare tali diritti.

Più della metà dei paesi che l’hanno ratificata appartengo all’America centrale e meridionale.

Il mese scorso, la Repubblica centro-africana è divenuta il primo paese africano a ratificare la Convenzione. La notizia è giunta appena pochi giorni dopo la decisione della Nuova Zelanda di adottare la Dichiarazione delle Nazioni Unite sui diritti dei popoli indigeni dopo un’opposizione durata tre anni. Anche gli Stati Uniti hanno annunciato l’intenzione di rivedere la loro posizione.

La Dichiarazione delle Nazioni Unite stabilisce una serie di importanti standard di comportamento in materia di diritti dei popoli indigeni ma, contrariamente alla Convenzione dell’ILO, non è vincolante.

La Convenzione 169 permette ai popoli indigeni di difendersi quando i loro diritti sono violati. Più numerosi saranno gli stati a ratificarla, maggiore sarà la sua forza.

Survival sta conducendo una campagna internazioale per la ratifica da parte di tutti i paesi del mondo.

Firma la petizione: http://www.survival.it/intervieni/petizioni/ilo169/firme/nuovo

Fonte: www.survival.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here