Charlize Theron

L’attrice vincitrice dell’Oscar® CHARLIZE THERON (Vickers) è una delle migliori interpreti moderne. Grazie alla sua abilità nel calarsi in un’ampia gamma di personaggi, lei richiede un’attenzione totale al pubblico non appena appare sullo schermo. Nata in Sudafrica, viene continuamente apprezzata e ammirata per le sue prove potenti e ispirate.
Ha sconvolto il pubblico nei panni della serial killer Aileen Wuornos nella pellicola indipendente Monster, che le ha permesso di aggiudicarsi l’Independent Spirit Award, il National Broadcast Film Critics Association, il Golden Globe, lo Screen Actors Guild, il Francisco Film Critics Circle, il New York Film Critics Online, il Southeastern Film Critics, il Nation Board of Review e soprattutto l’Academy Award®.
Recentemente, ha partecipato alla dark comedy di Jason Reitman, Young Adult, ottenendo una candidatura ai Golden Globe per la migliore attrice protagonista in una pellicola drammatica. Ha anche lavorato a Biancaneve e il cacciatore (Snow White and the Huntsman) assieme a Kristen Stewart, mentre quest’estate inizierà le riprese di Mad Max: Fury Road della Warner Bros., per la regia di George Miller.
Nel novembre del 2008, è stata protagonista dell’esordio alla regia di Guillermo Arriaga The Burning Plain – Il confine della solitudine (The Burning Plain), in cui interpreta Sylvia, una donna costretta ad affrontare un viaggio emotivo per espiare un peccato del suo passato. La pellicola vedeva la presenza di Kim Basinger, mentre la Theron era impegnata anche come produttrice.
Nel 2008, è stata protagonista di Hancock assieme a Will Smith e Jason Bateman, titolo che ha fatto segnare il terzo maggiore incasso di quell’anno.
La Theron è apparsa in North Country – Storia di Josey (North Country) assieme a Frances McDormand e Sissy Spacek per la regista Niki Caro. Ispirata alla storia vera di un gruppo di minatrici e all’ostile ambiente lavorativo che affrontavano ogni giorno, North Country ha ricevuto grandi consensi e l’incredibile interpretazione dell’attrice nei panni di Josey Aimes le ha fatto ottenere altre nomination ai Golden Globe, SAG, Critics Choice e agli Oscar®.
La Theron ha anche conquistato il pubblico in Tu chiamami Peter (The Life and Death of Peter Sellers) della HBO, al fianco di Geoffrey Rush, grazie al quale ha ricevuto una candidatura come miglior attrice non protagonista ai Golden Globe, agli Screen Actors Guild Award e agli Emmy.
Oltre a produrre The Burning Plain grazie alla sua società Denver and Delilah, è impegnata come produttrice esecutiva e nello sviluppo della serie della HBO Mind Hunter, diretta da David Lynch.
Charlize Theron ha esordito al cinema con Due giorni senza respiro (2 Days in the Valley) della MGM, in cui recitava assieme a James Spader, Eric Stoltz e Jeff Daniels. Inoltre, ha affiancato Al Pacino e Keanu Reeves ne L’avvocato del diavolo (The Devil’s Advocate), Tom Hanks in Music Graffiti (That Thing You Do) e ha partecipato ad Ancora più scemo (Trial and Error) di Jonathan Lynn. Ha anche lavorato a Celebrity di Woody Allen, a cui poi ha fatto seguito Il grande Joe (Mighty Joe Young) con Bill Paxton. Nel 1999, ha recitato nella pellicola candidata agli Oscar Le regole della casa del sidro (The Cider House Rules) e ne La moglie dell’astronauta (The Astronaut’s Wife) della New Line Cinema assieme a Johnny Depp. Nel 2000, la Theron era così richiesta da lavorare a diverse pellicole senza un attimo di sosta: La leggenda di Bagger Vance (The Legend of Bagger Vance) di Robert Redford, con Will Smith e Matt Damon; Men of Honor – L’onore degli uomini (Men of Honor) della Fox 2000, interpretata da Robert DeNiro e Cuba Gooding, Jr.; Trappola criminale (Reindeer Games) di John Frankenheimer con protagonista Ben Affleck; e The Yards della Miramax, al fianco di Mark Wahlberg, Joaquin Phoenix, James Caan e Faye Dunaway.
Nel 2001, illuminava lo schermo nella pellicola strappalacrime della Warner Bros Sweet November – Dolce novembre (Sweet November) assieme a Keanu Reeves, così come ne La maledizione dello scorpione di giada (Curse of the Jade Scorpion) di Woody Allen, che vedeva anche la presenza di Helen Hunt, Dan Aykroyd e David Ogden Stiers. Nell’autunno del 2002, ha recitato con Patrick Swayze, Natasha Richardson e Billy Bob Thornton in Amici di letti (Waking Up in Reno), a cui ha fatto seguito il suo impegno, assieme a Kevin Bacon, Courtney Love, Stuart Townsend, Pruitt Taylor Vince e Dakota Fanning, nel film 24 ore (Trapped) di Luis Mandoki.