Il 23 settembre è morta Maria Pia Gardini, che conoscevo personalmente e che avevo conosciuto ai tempi nei quali ho iniziato ad occuparmi di Scientology. Quando è morta non sono riuscito a scrivere immediatamente un pezzo per lei. Il 27 di settembre, però, ho scritto un articolo/attacco su Tom Cruise e Scientology, so che lei avrebbe apprezzato. La conoscevo bene sotto questo profilo.

Maria Pia aveva un carattere forte ed era una combattente. Devo confessare che in questi ultimi due anni non ci siamo più sentiti. Io avevo deciso di non occuparmi più di Scientology e così avevo anche tagliato i rapporti con Maria Pia.
Di lei mi rimangono due interviste, tante chiacchierate al telefono e tantissimi ricordi di lotte.

In tutto quel caos, di sette, anti-sette, anti anti-sette e così via, ritengo che Maria Pia sia stata una voce chiara e decisa nella lotta contro Scientology e non solo.

La testimonianza di Maria Pia è stata importantissima, perché lei in Scientology ha raggiunto i livelli più alti e conosciuto i più alti dirigenti del movimento. Una testimonianza scomoda, che Scientology ha combattuto soprattutto per vie legali.

Addio amica mia, mi mancherai.