La Corte Costituzionale della Corea del Sud ha stabilito giovedì scorso che è legale la ricerca sugli embrioni crioconservati inutilizzati provenienti dalle cliniche di procreazione assistita.
“La decisione significa che gli embrioni umani nel loro sviluppo iniziale non impiantati nell’utero della madre non possono essere considerati una forma di vita umana”, ha spiegato il portavoce della Corte costituzionale.
La sentenza conferma la legittimità costituzionale dell’attuale legge che permette l’utilizzo a scopi di ricerca o la distruzione di embrioni dopo cinque anni dalla loro creazione. La questione di costituzionalità era stata sollevata da un gruppo di 13 individui tra cui esponenti di associazioni pro-life.

fonte aduc

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here