Il presidente Barack Obama ha ricevuto ieri alla Casa Bianca la governatrice repubblicana dell’Arizona, Jan Brewer, esprimendo la sua ‘preoccupazione’ per la legge approvata di recente nello Stato che concede alla polizia poteri senza precedenti contro gli immigrati clandestini e che ha gia’ provocato le proteste diplomatiche del Messico.
La governatrice, uscendo dalla Casa Bianca, ha ribadito che la legge ‘era la cosa giusta da fare’ e che ‘proteggere i cittadini dell’Arizona’ e’ la sua priorita’.
Mentre per la Brewer la cosa piu’ importante e’ rendere sicuri i confini tra l’Arizona e il Messico, possibilmente anche con la costruzione di una super-barriera, per Obama la priorita’ e’ la riforma generale di un sistema di immigrazione ‘che non funziona piu”. Ma per giungere alla riforma ha bisogno del sostegno in Congresso anche dei repubblicani.
Obama aveva definito ‘irresponsabile’ la legge approvata in Arizona aprendo una inchiesta del ministero della giustizia Usa sulla costituzionalita’ della misura (che potrebbe violare i diritti umani dei cittadini fermati dagli agenti).
Il presidente ha ribadito alla Brewer che se ogni stato tenta di risolvere con provvedimenti autonomi il problema della immigrazione, con un mix di misure diverse, il compito del governo diventa ancora piu’ difficile.
Obama ha promesso comunque di inviare altri 1.200 soldati della Guardia Nazionale al confine tra Arizona e Messico, oltre a chiedere al Congresso 500 milioni di dollari per rafforzare la sicurezza del confine Usa-Messico.

fonte aduc

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here