La guerra alla droga in Messico sta rafforzando i cartelli della droga in Guatemala. E’ questo l’allarme lanciato da diverse organizzazioni statunitensi che si occupano di America Latina.
“I messicani si stanno rafforzando in Guatemala, e la polizia non può far niente per fermarli”, spiega la Myrna Mack Foundation, un’organizzazione dedita allo studio del crimine e alla promozione della democrazia in Guatemala. I cartelli messicani hanno cominciato a reclutare e addestrare cittadini del Guatemala al confine col Messico, zone ormai fuori dal controllo delle autorità.
“Intere regioni del Guatemala sono ora essenzialmente sotto il controllo (dei cartelli), tra cui il più visibile è il gruppo messicano conosciuto come ‘Zetas'”, si legge in un rapporto del Dipartimento di Stato statunitense.
“Tutta l’attenzione è posta sul confine Usa-Messico, tanto che la gente si è dimenticata di quello che accade altrove”, ha spiegato Fred Burton, vicepresidente di Stratfor, un’agenzia internazionale di intelligence.

fonte aduc

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here