A pochi giorni dall’avvio dei dei Mondiali di calcio, sulla gazzetta ufficiale e’ apparso il decreto che concede 17 licenze a 11 operatori di gioco d’azzardo online. La concessione e’ stata dell’Autorité de régulation des Jeux en ligne (Arjel, un organismo creato ad hoc. Si tratta di scommesse sull’ippica, scommesse dirette o correlate ai Mondiali di Calcio, nonche’ poker (che pero’ verra’ lanciato a fine giugno).
La licenza costa 20.000 euro per cinque anni rinnovabili.
Per far fronte al rischio di un offerta illegale o non regolamentata, chiunque dovesse proporre al pubblico dei giochi online senza essere titolare di licenza o di un diritto esclusivo “sara’ punito con 3 anni di prigione e 90.000 euro di multa. Questa pena sale a 7 anni di prigione e a 200.000 euro di multa se l’infrazione e’ compiuta da gruppi organizzati”. Inoltre, chiunque pubblicizza un sito di scommesse o gioco online non autorizzato e’ “punito con una multa pari a 100.000 euro e il Tribunale sara’ anche nella facolta’ di elevare l’ammontare dell’ammenda al quadruplo di quanto investito per pubblicizzare l’attivita’ illegale”.

fonte aduc

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here