Il Senato, con quello che si può tranquillamente definire un “colpo di Stato” ha votato la fiducia al Governo dando così il via libera alla legge bavaglio. Ci troviamo di fronte ad una dittatura che impone le proprie scelte, una dittatura di stampo criminale e piduista, che spudoratamente aggiunge un altro tassello ad un mosaico antidemocratico, teso a difendere “la cricca” ai danni di tutto il popolo italiano. La battaglia è appena all’inizio. Non mi fermo continuerò a fare informazione. LIBERTA’, sono disposto a finire in galera pur di difendere la LIBERTA’. Preferisco le sbarre di una galera alle sbarre di un Governo criminale e censorio.

Le intercettazioni sono uno strumento utile ed insostituibile. Uno strumento che venendo a mancare avvantaggia solo i criminali. Ora è tempo di non rimanere a guardare, ma di agire. E’ arrivato il momento di svegliarsi, di non pensare solo a se stessi. Questa legge ci porta indietro nel tempo e ci porta ai tempi del fascismo. Siamo ad un passo da una vera e propria dittatura, la marcia su Roma è stata fatta… un branco di corrotti ha conquistato il comando dello Stato in questo nuovo ventennio… e come fece il Re a suo tempo, oggi il Presidente Napolitano, sembra non avere la forza di dire NO.

164 “si” e 25 “no”, sono questi i numeri che hanno permesso l’approvazione del ddl.

NON CI CUCIRETE LA BOCCA.

Resistere con tutte le forze, per amore di un paese che è prossimo alla morte.

No ad una legge liberticida. No ad una casta che vuole difendere i propri interessi mantenendo il paese all’oscuro di quello che fa. No al silenzio. Si alla LIBERTA’.

La LIBERTA’ non ha prezzo ma io sono disposto a pagare un prezzo altissimo pur di essere libero! Non cederò MAI alla violenza di uno Stato nelle mani di criminali.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here