Tempo di tagli e basta con la vasellina… è tempo di penetrare a fondo nella società!
SuperMM, come mi piace chiamare Mario Monti è salutato dai politici stranieri ed italiani come il supereroe con la grande missione di salvare l’Italia e l’Euro. Tutti parlano bene di SuperMM, anche perché si sa, è meglio brillare di luce riflessa che esporsi in prima persona. Viva SuperMM, viva le banche! In fondo a chi frega se SuperMM non è stato eletto ed è stato messo al suo posto dai soliti volti? In fondo chi si è accorto del gioco delle tre carte. Taglia, taglia, taglia e che nessuno sia esente dai sacrifici… dissero “loro” al popolino.
Vi confido che io ho stima di SuperMM, il quale è un bravo professore di economia, che si è guadagnato un’eccellente reputazione professionale, e che dal 1994 al 2004 è stato nominato dal governo italiano, come proprio rappresentante alla Commissione Europea. SuperMM è un economista liberale ed alla commissione Europea promosse molte cose positive, quali ad esempio l’abbattimento delle barriere e lo sviluppo di un grande mercato comune europeo. Da economista liberale promuove forte tagli alla spesa e fin qui sono in accordo con SuperMM, il problema però è che ho la sensazione che i tagli siano diretti solo verso i dipendenti privati, quelli pubblici ed i pensionati. Ho la sensazione che a dover porre rimedio alla cattiva gestione dello Stato, siamo sempre i cittadini comuni, mentre “gli altri”, quelli che hanno governato e cioè i corrotti ed i corruttori, non siano minimamente sfiorati dai tagli.
Una domanda mi sorge: i corrotti ed i corruttori si arricchiscono, le banche hanno voluto l’euro e gestiscono l’economia dei vari paesi mediante il debito e noi cittadini siamo stuprati senza vasellina?
Tagli, tasse, aumenti e l’economia di questo povero stato che fine sta facendo? Le famiglie non arrivano più alla terza settimana del mese, con difficoltà riescono a pagare le bollette e fare la spesa. In tutto questo però c’è un paradosso: gli italiani spendono più per la tecnologia che per gli alimenti. Qualcuno mi può spiegare la cosa? Cioè si preferisce comprarsi una nuova televisione e poi risparmiare sui prodotti alimentari? Cioè fatemi capire, mi mangio la tv e guardo le notizie nella pasta?
Mediocri, ignoranti, presuntuosi, superficiali italiani… capaci solo di lamentarsi ed incapaci di combattere sul serio. La maggior parte degli italiani sono pecore e quelli che combattono, che sono disposti a rimetterci in prima persona per il bene comune, vengono derisi e sbattuti ai margini.
L’Italia è ad un passo dal tracollo finanziario, i tagli sono necessari, ma devono colpire specialmente chi ha più risorse e poi per riuscire a rimettere su questo nostro paese, c’è bisogno di investire sui giovani e ridurre le aliquote iva in modo da far girare maggior denaro, perché non si fa?
Ho stima di SuperMM, ma come può un banchiere salvare l’Italia, quando proprio le banche, insieme ai politici, hanno portato al tracollo il nostro paese? E’ come chiedere ad un incendiario di spegnere un fuoco… ma in Italia si sa, tutto è possibile.
Viva SuperMM, viva L’Italia, viva le Banche e basta con questa vaselina!!!