“Li comandavate come degli schiavi”, questa è stata la durissima accusa di una delle figlie dei 3 operai morti sabato scorso a Capua mentre procedevano alle operazioni di manutenzione di un silos. La ragazza, figlia dell’operaio Giuseppe Cecere, è intervenuta durante l’assemblea che si è svolta presso l’azienda DSM, proprio a seguito dell’incidente ed ha inoltre aggiunto: “E’ da ieri che siamo qui e nessuno si è degnato di dire ci dispiace. Se si chiede se alla DSM siano rispettate le norme relative alla sicurezza, in tanti, tutti, rispondono che vorrebbero parlare ma che gli è stato detto di non farlo”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here