Il capogruppo del Pd in consiglio comunale a Pisa, Ranieri Del Torto, respinge ‘le strumentalizzazioni politiche’ dopo il voto di ieri, che ha bocciato una mozione della maggioranza per conferire la cittadinanza onoraria a Beppino Englaro. Secondo l’esponente del partito di maggioranza relativa, non c’e’ stata spaccatura ma solo l’applicazione della ‘liberta’ di coscienza per i singoli consiglieri’.
‘Il gruppo – spiega Del Torto in una nota – non ha preso una posizione sulla concessione della cittadinanza a Giuseppe Englaro, lasciando liberta’ di coscienza ai singoli consiglieri.
Vi sono argomenti che toccano la morale e l’etica e la questione proposta ieri in consiglio, anche al di la’ della volonta’ del proponente (un esponente del Parti Socialista e membro della maggioranza, ndr), era uno di questi. Il nostro gruppo ha sostenuto qualche mese fa in modo compatto l’istituzione del registro di fine vita. Ma sulla cittadinanza a Englaro si scende su un piano diverso e comunque partendo da una vicenda personale su cui non sarebbe giusto trascurare le posizioni diverse che in un partito plurale come il nostro sono legittimamente presenti’.

fonte aduc

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here