La clinica si assistenza al suicidio Dignitas è sotto indagine per aver aiutato a morire un paziente spagnolo affetto da schizofrenia paranoica.
Per la legge svizzera il suicidio assistito non è perseguibile solo nel caso in cui il paziente sia mentalmente capace di comprendere le conseguenze delle proprie azioni.
Secondo quanto riportano i quotidiani locali, il rapporto di Dignitas consegnato alle autorità per denunciare le modalità del decesso, così come previsto dalla legge per evitare procedimenti penali, contiene appena mezza pagina sullo stato mentale ed emotivo del paziente.
Le autorità mediche svizzere stanno ora indagando ed hanno già parlato di “seria negligenza professionale” del medico che ha prescritto i farmaci letali, accusandolo di non aver approfondito sufficientemente il suo quadro psichiatrico.