Dal 2011 i taxi tedeschi e austriaci non potranno più prelevare passeggeri all’aeroporto di Zurigo, situato nel comune di Kloten. Il divieto si basa su due trattati degli anni 1950 fino ad oggi rimasti inapplicati.
La decisione segue una petizione di 138 tassisti svizzeri in cui si chiedeva il rispetto dei trattati per spazzare via la concorrenza straniera.
Le violazioni delle nuove disposizioni applicative emanate dal Dipartimento federale dei trasporti (Datec) saranno comminate dal 1 gennaio del prossimo anno.  Oltre 170 cooperative austriache e tedesche di taxi sono già stati avvertiti dal Comune di Kloten.
Il divieto riguarderà non solo i taxi, ma anche i servizi di limousine e pullman se i mezzi hanno meno di 10 posti a sedere.
Secondo i trattati, questi mezzi di trasporto possono operare all’interno del territorio svizzero, ma solo per distanze non superiori a cinque miglia dal confine tedesco e dieci miglia da quello austriaco.

fonte aduc