“Desahucios” nella mia Spagna. I suicidi, la lotta e le banche “assassine”

C’è un tema del quale si parla poco in Europa: gli sfratti in Spagna.
Mariano Rajoy ha disposto la sospensione degli sfratti solo per le categorie più vulnerabili.
Gli sfratti sono una cosa diffusa in tutto il Mondo, anche in Italia c’è un grande problema. Però quello che, forse, pochi sanno è che qui in Spagna esiste una normativa “assassina” e crudelissima. Vi spiego come funziona il tutto.
Parto da due dati importanti:

  • 350mila famiglie hanno subito lo sfratto
  • i magistrati si lamentano della legislazione spagnola e di doverla applicare

Cosa prevede la legislazione spagnola? Immaginate di perdere il lavoro, quindi per voi diventerà impossibile pagare la rata del mutuo, a quel punto siete “sfrattati” da casa vostra dalla banca ed in poco tempo.
Se diventi un debitore moroso e hai dato in garanzia l’ipoteca sulla tua casa oppure hai ipotecato la casa dei tuoi nonni o genitori, vieni immediatamente cacciato con la forza dalla polizia dalla tua casa, la quale passa alla banca mentre tu sei costretto a vivere per strada o se hai fortuna da qualche famigliare o amico. La casa viene venduta all’asta, ad un prezzo ridicolo e molto inferiore al suo valore, quindi se dopo la vendita della casa hai ancora molte rate del mutuo da pagare, perchè il tuo debito nei confronti della banca non è stato estinto, non basta essere stati buttati per strada con la forza, non basta non avere più nulla, in base alle leggi spagnole tu continuerai a pagare la differenza, tra il prezzo di vendita all’asta e la valutazione iniziale del valore della casa, e pagherai gli interessi che continuano a correre fino all’estinzione del debito oppure fino a quando non ti suicidi.

La Spagna è al fallimento, le banche sono state aiutate con milioni di euro, mentre le famiglie vengono tartassate. Aumentano i suicidi, l’ultimo è quello di una donna di nome Amaia Egaña a Barakaldo che si è buttata dal balcone quando le forze dell’ordine sono andate a sfrattarla.

Si salvano le banche ma non le persone….. forse si fa finta di salvare le banche per farle indebitare ancora di più. Le banche sono la spina dorsale di un paese, se falliscono quelle, fallisce anche il paese ed allora si metteranno all’asta anche i paesi?
350 mila famiglie sfrattate e 5 milioni di disoccupati in Spagna. A me sembra che questa dannata e sporca finanza, sia un Monte dei Pegni, dove tutti, chi prima e chi poi, andremo a svenderci.

Sono indignato e lo è anche il mio popolo. Non smetteremo mai di lottare.