La vita è un film sconclusionato, con effetti speciali mal riusciti, dove i protagonisti sbagliano quasi sempre le battute e le scenografie rasentano il dilettantismo… e allora ?

A me piace così… un film di serie zeta talmente brutto e scalcinato da diventare bello e poetico… ma bisogna credere in questa vita… credere in tutto quello che si sta facendo, anche se lo si sta facendo male o se forse non andrà a buon fine.

Basta! È ora di smetterla di cercare la perfezione… di volere a tutti i costi essere indispensabili, realizzati, importanti e di voler dimostrare disperatamente di non aver sbagliato tutto… basta con questa mania di voler essere come il resto del mondo. Anche se avessimo sbagliato tutto, cosa importa? E’ veramente così importante? Perché? Che si fotta il mondo. Se stessi, oltre le critiche… bisogna essere se stessi, anche se costa fatica… anche se essere se stessi vuol dire essere profondamente differenti.

Datemi un tendone e un gruppo di persone che ha sofferto e ha dovuto sempre combattere e che, paradossalmente, crede di non aver concluso nulla e io vi mostrerò il più grande degli spettacoli… vi farò vedere tutte le sfumature dei colori, la fatica, la gioia, la magia, la follia, ma ancora oltre vi farò vedere la poesia di una straordinaria imperfezione…

Non ci sono illusioni sotto questo tendone, ma solo semplici giochi di magia… le illusioni sono tutte fuori… fuori dove ogni giorno bisogna combattere e stringere i denti… fuori dove molti sono invisibili e cedono alla paura… fuori dove, così spesso ci sentiamo soli ed indifesi… fuori dove a volte ci perdiamo nelle nostre fragilità…

Basta! Basta veramente… siamo creature eccezionali… siamo opere uniche e decisamente irripetibili, impossibile essere solo delle copie omologate…

Le luci si accendono… i clown escono… guarda bene, dietro quel sorriso rosso, si nasconde tanto dolore… guarda bene, dietro la maschera, non ti fermare alle apparenze… è tempo di rivoluzionare tutto il modo di guardare ciò che ci circonda…

È tempo di mettersi in discussione un’altra volta e rimanere in silenzio per ascoltare ancora più forte, chi abbiamo vicino… è tempo di essere più disponibili, attenti… è tempo di fermarsi, anche se tutti vanno di corsa.

Dopo i clown, è il turno degli equilibristi… guarda bene, sempre in bilico, su una corda tesa o a saltare da una parte all’altra… guarda le loro evoluzioni, si fidano l’uno dell’altro… non mollerebbero mai la presa… non permetterebbero mai ad uno di loro di cadere… mi domando perché per noi, a volte non è così… perché ci limitiamo a guardare la caduta dell’altra persona, senza impegnare tutte le nostre forze affinché essa non avvenga?

Ascolta le melodie di questo circo… strampalate, malinconiche e allegre al tempo stesso…

Lo spettacolo va avanti… guarda bene tutte le imperfezioni… guarda solo per un istante il lavoro che c’è dietro… guarda e torna a stupirti, perché non è vero che non c’è nulla di nuovo.

Dopo gli equilibristi arrivano i domatori… guarda come si confrontano con le belve, rischiano la vita, ma non pensano neanche per un istante che tale rischio sia vano… ed invece molti cosa preferiscono fare? Si limitiamo ad attaccare, chi è più debole ma non hanno coraggio di confrontarsi e rischiare con le belve…vigliacchi!

Tutto va avanti e solo quelli come noi sembrano alternarsi in questa vita… fermati con me e guarda… sotto questo tendone immaginario, lo spettacolo non è del tutto riuscito, ma chi se ne frega… le luci si spengono, ma al buio nulla finisce… se fai attenzione, puoi scorgere una piccola luce in lontananza e vedere sulle pareti del tendone le ombre che giocano…

Chiudi gli occhi… vai indietro nel tempo… ad ogni istante bello della tua vita… a quando hai riso di cuore ed eri felice… non lasciarti confondere… i momenti brutti sono solo il biglietto costoso che tutti noi dobbiamo pagare… ma oltre, c’è il tuo spettacolo… il nostro spettacolo…

È la vita… una vita difficile che a volte toglie tutte le forze, ma così intensa da donare un altro respiro con la voglia di esistere oltre qualsiasi difficoltà… profumi, suoni, colori e sapori che si mescolano per rendere un’esperienza irripetibile… non arrenderti mai…

È ora di ritrovare tutte le energie ed essere pronti per un’ altra battaglia… ora, qualunque cosa accada, sono convinto non siamo più soli… perché noi, siamo per scelta, attenti a ciò che accade in questa Italia… in questa nostra Italia…

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here