Il procuratore generale egiziano epurato da Morsi rifiuta di lasciare la carica

Il procuratore generale egiziano Mahmoud Abdelmagid, epurato dal presidente egiziano, ha annunciato oggi che continuerà a servire lo Stato come procuratore generale. “Mi rivolgerò ai tribunali affinchè pronuncino il loro verdetto,” – ha dichiarato il giudice egiziano in una riunione di emergenza del consiglio superiore della magistratura svoltasi al Cairo. Ieri era stato riferito che il nuovo procuratore generale Talaat Ibrahim, nominato dal presidente Morsi, si era insediato nell’ufficio della Procura Generale.

Fonte: http://rus.ruvr.ru/