Scontri in Egitto: morte un adolescente, decine i feriti

In Egitto durante gli scontri tra i sostenitori e gli oppositori del presidente Mohammed Morsi è morto un ragazzo di 15 anni. Secondo le parole di un rappresentante del movimento “Fratelli Musulmani”, il ragazzo faceva parte dell’organizzazione.

Si riportano anche 60 feriti a Damanhur, dove si trova il Quartier generale dei “Fratelli Musulmani”, che è stato attaccato.

Il motivo degli scontri è stato l’ordine di Morsi, che vieta di contestare qualsiasi decisione del presidente. L’opposizione ha definito questa misura l’inizio di una nuova dittatura.

Fonte: http://rus.ruvr.ru/