Egitto: continua la protesta. Morti due manifestanti, centinaia i feriti

In piazza Tahrir continua la protesta, contro l’espansione dei poteri del presidente egiziano Mohammed Morsi. La rete televisiva Al Jazeera riferisce di altri due morti e centinaia di feriti.
200mila persone hanno affolato la piazza di Tahrir. In molti gridavano: “La gente vuole che il regime cada”. Tanti gli striscioni di protesta “I Fratelli Musulmani ha rubato la rivoluzione”, “I Fratelli Musulmani sono bugiardi”.

Nella città di Alessandria i manifestanti hanno attaccato la sede locale del movimento dei Fratelli Musulmani, mentre a Mahalla, a nord del Cairo, c’è stata un’imponente manifestazione.

Morsi, che è al potere dal mese di giugno, ha affermato che è necessario approvare la sua riforma per proteggere la “rivoluzione” e la transizione del paese verso un regime democratico. Per la magistratura, Morsi sta mettendo in atto un “assalto” alle democrazia ed all’indipendenza del paese.